1.

Al campionato di Fantacalcio denominato FANTAVISCARDO possono partecipare massimo 10 concorrenti, ognuno dei quali ha un capitale iniziale di 60,00 Euro*.

 

 

2.

Ogni concorrente, al momento dell’asta iniziale, deve acquistare giocatori in modo da allestire una rosa di 22 elementi, così composta: 3 PORTIERI - 7 DIFENSORI - 7 CENTROCAMPISTI - 5 ATTACCANTI. Nessun allenatore può partecipare all’asta per un giocatore che non può acquistare.

 

 

3.

Il 3° portiere è gratuito solo se è la riserva di uno dei due portieri già acquistati. Nel caso di tre portieri della stessa società, il 3° viene pagato 0,05 Euro*.

 

 

4.

Per quanto riguarda i giocatori da mandare in campo, si procede in questo modo: i DIFENSORI (escluso il portiere) ed i CENTROCAMPISTI vanno da un minimo di 3 ad un massimo di 5; gli ATTACCANTI da 1 a 3.

 

 

5.

Dopo il completamento delle rose, si compila un calendario con partite di andata, ritorno e girone finale. Alla fine del campionato verranno premiati: 1° CLASSIFICATO (55% del capitale totale al netto delle spese), 2° CLASSIFICATO (30%), 3° CLASSIFICATO (15%) e CAPOCANNONIERE (30,00 Euro*); nel caso di due o più giocatori con lo stesso numero di reti, vincerà chi ha realizzato meno rigori; in caso di ulteriore parità, si dividerà la vincita; vengono considerate valide solo le reti dei giocatori che hanno effettivamente giocato: se un giocatore in panchina segna ma non può subentrare ad un titolare, quella rete non sarà ritenuta valida. In caso di parità di due o più squadre invece, verranno considerati nell’ordine: PUNTI SQUADRA TOTALI, PUNTI SCONTRI DIRETTI, DIFFERENZA RETI SCONTRI DIRETTI. Le ultime tre squadre classificate dovranno pagare una penale (rispettivamente di 10,00, 15,00 e 20,00 Euro*). Ogni giornata, la squadra che realizzerà il punteggio più alto vincerà 2,00 Euro*; viceversa, quella che realizzerà il punteggio peggiore dovrà pagare 2,00 Euro*. La squadra che, alla fine del campionato, avrà totalizzato il punteggio più alto vincerà 20,00 Euro* mentre quella che avrà totalizzato il punteggio più basso perderà 20,00 Euro* (a parità di punteggio si dividerà la somma).

 

 

6.

Ciascun partecipante deve comunicare al proprio avversario di turno la formazione che intende mandare in campo (11 titolari più 5 riserve tra cui obbligatoriamente il portiere di riserva) entro e non oltre domenica alle 14.30. Se una partita viene giocata durante la settimana, il concorrente può dare solo ed esclusivamente i nomi dei giocatori riguardanti quella partita (sempre entro le 14.30). Se poi un allenatore non comunica la formazione entro la scadenza stabilita (telefona sempre chi gioca in casa), sarà considerata valida agli effetti della gara la formazione della settimana precedente (in ogni caso pagherà un’ammenda di 5,00 Euro* e perderà la partita se nella formazione è presente un giocatore squalificato). Se si tratta della prima giornata di campionato, avrà partita persa a tavolino 0-3 (65 punti totali) e 5,00 Euro* di multa. Se entrambe le squadre schierano uno squalificato, avranno entrambe 0 punti. Nel caso di partita persa a tavolino, eventuali gol segnati non saranno ritenuti validi per la classifica marcatori.

 

 

7.

La domenica si giocano le partite, lunedì è il giorno delle somme e dei verdetti: il TOTALE SQUADRA è dato dalla somma dei voti ottenuti sulla GAZZETTA DELLO SPORT dagli undici titolari (se uno non gioca, o comunque non riceve il voto, può essere sostituito da un panchinaro valutato, purchè venga rispettata la tabella al punto 4, cui vanno aggiunti o tolti una serie di BONUS e MALUS. Se sulla Gazzetta dello sport non compare il voto del giocatore per qualche dimenticanza o non si legge chiaramente per un errore di stampa, al suddetto verrà dato 6 (più eventuali Bonus e Malus). Se il lunedì successivo alle partite la Gazzetta dello sport sciopera, si considerano nell’ordine i voti dei seguenti giornali: Corriere dello sport, Tuttosport, Guerin sportivo o, altrimenti, la giornata viene annullata e rimane tutto invariato.

 

 

8.

I BONUS e MALUS sono: 3 punti in più al giocatore per ogni gol segnato, 2 se è su rigore, 3 punti in più al portiere per ogni rigore parato, 3 punti in meno al giocatore per ogni rigore sbagliato, 2 punti in meno per ogni autogol, 1 punto in meno al portiere per ogni gol subìto, 1 punto in meno per l’espulsione e 0.5 per l’ammonizione. Si aggiungono poi 2 punti alla squadra che gioca in casa (nel girone finale questo Bonus non si applica). Se il totale è inferiore a 66 punti non avete segnato, da 66 a 71.5 avete fatto un gol, da 72 a 77.5 i gol sono due, da 78 a 83.5 tre, da 84 a 89.5 quattro, da 90 a 95.5 cinque e così via di sei punti in sei punti. Il rigore calciato sul palo o tirato fuori non viene considerato rigore parato ma solo rigore sbagliato. Se il giocatore sbaglia il rigore (parato) ma poi segna riprendendo la respinta del portiere, avrà come punteggio +1. In caso di autogol del portiere, viene conteggiato soltanto il - 2 e non si aggiunge l'ulteriore - 1 del gol subìto.

 

 

9.

Per quanto riguarda le sostituzioni durante la partita, si procede in questo modo: il giocatore in panchina può subentrare ad un titolare solo nel caso in cui quest’ultimo sia stato realmente sostituito, oppure non sia stato valutato dalla Gazzetta dello sport. Si possono fare massimo due sostituzioni (più il portiere) e comunque viene considerato solamente il voto del giocatore che entra e non di quello che esce. Un giocatore espulso non può essere sostituito.

 

 

10.

Verranno assegnati 3 punti per la vittoria, 1 per il pareggio e 0 per la sconfitta.

 

 

11.

Alla fine di ogni girone si svolgerà un MERCATO DI RIPARAZIONE, nel quale si potranno comprare, con un'ulteriore asta, i giocatori rimasti invenduti o i nuovi arrivati. Nel 1° mercato di riparazione (alla fine del girone d'andata) ogni concorrente avrà a disposizione altri 5,00 Euro*, più il rimanente dei 60,00 Euro* di partenza, e potrà acquistare fino ad un massimo di 3 giocatori (con altrettante cessioni). Nel 2° mercato di riparazione (alla fine del girone di ritorno) si potranno acquistare altri 2 giocatori (con altrettante cessioni) utilizzando ulteriori 5,00 Euro* più il rimanente ancora a disposizione. I giocatori ceduti non possono essere acquistati da nessuno. Se viene venduto un difensore, deve per forza essere acquistato un difensore e così via per tutti gli altri ruoli.

 

 

12.

Se viene schierato un giocatore già venduto al mercato di riparazione, la squadra avrà partita persa a tavolino 0-3 (65 punti) e 5,00 Euro* di multa.

 

 

13.

Se un concorrente, per sbaglio, mette in campo lo stesso giocatore due volte, uno viene tolto; se uno dei due è in panchina, viene tolto quest’ultimo.

 

 

14.

Nessuna squadra può giocare senza il portiere. Nel caso in cui sia impossibilitata a schierarne almeno uno dei tre a sua disposizione (causa infortuni o squalifiche), al momento del calcolo del punteggio verrà assegnato 3 come totale giocatore: questo vale esclusivamente per il portiere. Se un portiere che ha regolarmente giocato viene giudicato s.v., riceverà 6 se è rimasto in campo per almeno 30 minuti, altrimenti avrà 0 ma potrà essere sostituito dal portiere di riserva. Nel caso che un portiere venga espulso e sostituito da un calciatore, quest’ultimo, diventando portiere, ne assumerà il ruolo a tutti gli effetti e prenderà –1 per ogni gol subìto, non cancellando però eventuali gol realizzati prima di entrare in porta. Non può essere schierato tra gli undici titolari il portiere di riserva di una squadra il cui portiere titolare è regolarmente in campo e, allo stesso modo, non si può schierare un portiere panchinaro avendone a disposizione uno titolare, pena l’impossibilità di poterli poi sostituire.

 

 

15.

Nel caso in cui i 22 giocatori di una partita (oppure gli 11 di una squadra) vengano giudicati tutti s.v., ai suddetti verrà assegnato 6 più eventuali Bonus e Malus.

 

 

16.

Per ogni giocatore ammonito dovranno essere pagati 0,50 Euro*; per ogni giocatore espulso 1,00 Euro*. Al giocatore espulso per doppia ammonizione verrà conteggiata solo l’espulsione.

 

 

17.

Se un giocatore viene espulso prima di poter essere giudicato (cioè termini la gara senza voto), tale giocatore avrà 4 come voto totale, e non potrà essere sostituito.

 

 

18.

In caso di errata compilazione della formazione (modulo di gioco non previsto, numero di giocatori superiore al numero previsto oppure giocatori appartenenti ad altre squadre), la squadra in questione verrà penalizzata con lo 0-3 (65 punti) e 5,00 Euro* di multa.

 

 

19.

Se un giocatore si infortuna gravemente ed è costretto a saltare almeno 4 settimane (documentate da fonti ufficiali quali giornali o siti Internet), può essere subito sostituito gratuitamente con un pari ruolo tra quelli rimasti liberi (la sostituzione deve avvenire entro il giorno precedente le partite). Il giocatore sostituito è perso a tutti gli effetti e non potrà più essere utilizzato da nessuno. Lo stesso discorso vale anche per un giocatore venduto in altre serie (anche straniere) oppure deceduto. Nel caso in cui due o più concorrenti opzionino lo stesso giocatore per sostituire un infortunato, il giocatore in questione andrà alla squadra meglio classificata.

 

 

20.

Non si può schierare un giocatore squalificato o venduto in altre serie, pena lo 0-3 (65 punti) e 5,00 Euro* di multa.

 

 

21.

Se un concorrente, prima del 1° mercato di riparazione, ha già cambiato 3 giocatori (sostituendo 3 infortunati), non può operare in questo mercato; se ne ha acquistati 2, può prenderne uno solo; la somma totale deve essere sempre 3. Altrettanto vale per il 2° mercato di riparazione.

 

 

22.

Quando un giocatore esce per infortunio e la squadra ha già fatto i due cambi (non compare quindi la sostituzione nei tabellini della Gazzetta dello sport), quel giocatore può essere ugualmente sostituito.

 

 

23.

Se una o due partite non vengono disputate e non è possibile recuperarle durante la settimana, verrà assegnato d’ufficio 6 a tutti i calciatori delle squadre interessate (ad esclusione degli squalificati e degli indisponibili). Nel caso in cui tre o più partite vengano rinviate, la giornata viene annullata e rigiocata con gli stessi incontri.

 

 

24.

Qualora la Gazzetta dello sport assegnasse un gol o un voto ad un giocatore per poi rettificarlo qualche giorno dopo, sarà ritenuta valida ai fini del conteggio la correzione (sempre che questa avvenga prima della giornata successiva).

 

 

25.

Nel caso di gol oppure autogol attribuito ad un giocatore nel tabellino dei marcatori e non nel tabellino della gara (o viceversa), farà fede sempre quest'ultimo.

 

 

26.

Onde evitare che qualche concorrente schieri tra gli undici titolari un giocatore infortunato per poi sostituirlo con il panchinaro meglio valutato, si procede in questo modo: se il giocatore in questione non gioca o comunque non riceve il voto, può essere sostituito solo se nella Gazzetta del giorno in cui si gioca la partita è dato in campo oppure in panchina; in caso contrario, non potrà essere sostituito e la squadra sarà costretta a giocare in 10 uomini.

 

 

27.

Eventuali reclami dovranno essere presentati entro la partita successiva, altrimenti non saranno ritenuti validi.

 

 

28.

La Direzione del Fantaviscardo si riserva il diritto di prendere decisioni in merito a situazioni non contemplate nel presente regolamento e di sanzionare eventuali irregolarità.

   

 

*IMPORTANTE: Gli Euro di cui si parla nel presente regolamento si intendono virtuali (da convertire poi in Buoni pizza).